Pinterest: do & don’t dedicati al tuo business

Pinterest è senza dubbio uno dei social network più utilizzati. Con le sue foto accattivanti, infatti, è molto amato, soprattutto all’estero (qui in Italia siamo ancora un po’ arrugginiti!) e si sta rivelando come un canale davvero utile per creare traffico al proprio sito internet.

Pinterest è quindi sempre più una piattaforma importante per interagire con i propri potenziali clienti, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni accorgimenti.

Cosa fare (e cosa non fare!) su Pinterest?

Scopriamolo insieme!

 

Innanzitutto bisogna fare un passo indietro e capire le basi per bene.

Cos’è Pinterest?

Pinterest è un social network nato nel 2010 per la condivisione di video, immagini, fotografie di ogni tipo. Su Pinterest puoi trovare davvero tantissime idee per i tuoi progetti e i tuoi interessi. Tutto è diviso per categorie ed è ricco di foto davvero interessanti!

Come si crea un account Pinterest?

Creare un account Pinterest è molto semplice. Come nei più comuni social network basta una mail e una password oppure accedere con le credenziali di Facebook, Google Plus o Twitter.

Se invece vuoi creare un account per la tua azienda, ora è disponibile la registrazione Business o la conversione del tuo profilo personale in profilo Business. In questo momento le funzionalità sono più o meno le stesse, ma presto i profili business saranno implementati con le funzionalità dedicate alle aziende. Per ora c’è la possibilità ad esempio di collegare il sito web e vedere le statistiche dei tuoi pin, perciò se hai un’attività e vuoi registrare un account business questo è il momento giusto per farlo!

Come funziona Pinterest?

Pinterest è un social network basato sulle immagini, usato da milioni di utenti in tutto il mondo.

Quello che puoi fare è:

  1. Pinnare” ovvero condividere immagini proprie con gli utenti provenienti o caricati direttamente dal tuo pc o provenienti dal tuo sito web
  2. Re-Pinnare“, ovvero scuriosare i Pin altrui e condividerli a tua volta re-pinnandoli sulle tue Board, le bacheche con cui vengono organizzati i Pin.

L’unico consiglio che mi viene da darti è di fare subito un account e andare a scuriosare!

Bene, quando avrai finito di sbirciare per bene sei pronti per i tuoi Pin.

Ma cosa fare? Ecco i DO & DON’T di MB Media 🙂

 

DO: mettere una descrizione nella vostra pin.

Se stai appuntando qualcosa direttamente da tuo sito web in genere viene incluso il titolo del post seguito dal nome del blog. Questo va benissimo, ma meglio aggiungere qualcosa in grado di attirare l’attenzione del tuo potenziale pubblico. Per questo occorre inserire una breve descrizione che spieghi meglio la tua foto.

DON’T: non pinnare una qualsiasi immagine dal tuo post.

Meglio creare immagini ad hoc per Pinterest perché sia più attraente per il pubblico. Ma come farla? Photophop alla mano, realizza un’immagine verticale, con testo, colori seducenti e di buona qualità. Questi sono i tipi di immagini che i pinners amano e che generalmente vengono ri-pinnati più facilmente!

DON’T: non utilizzare gli hashtag!

Pinterest non è appassionato di hashtag. Meglio utilizzare parole chiave utili nelle descrizioni dei Pin se vuoi che ti trovino e separarle dalla descrizione vera e propria con una linea verticale, così:

Pinterest Suggerimenti | Imparare a utilizzare Pinterest e indirizzare il traffico verso il tuo blog con questi do&dont’.

DON’T: essere disorganizzato.

Pinterest è un social network visivo. Gli utenti amano le belle immagini, foto piacevoli, che fanno sognare. Quindi sii organizzato e cerca di tenere pulito il tuo account e le tue board.

DO: pinna cose ogni giorno!

Non devi per forza pinnare contenuti originale ogni giorno, ma condividi anche immagini senza link, crea un tuo traffico di seguaci. Cerca di essere attivo tutti i giorni, anche in diversi momenti della giornata o della settimana. Rimani attivo e fatti conoscere! Non devi per forza pinnare solo i tuoi contenuti, ma anche ri-pinnare quelli di altri.

DON’T: non esagerare.

Pinnare ogni giorno è fantastico, essere attivi è la chiave per mantenere un buon seguito su Pinteres, ma cerca di non esagerare! Ti consiglio sui 10-30 pin al giorno e non tutti in una volta, ma dilazionati nell’arco della giornata. Non farti odiare dai tuoi follow, ma fidelizza con loro senza stressare!

 

E queste sono le cose da fare e non fare di Pinterest, mettile in azione e fammi sapere come va!

Ti è piaciuto il post? Condividilo con i tuoi amici!

Conosci Elena Manzini?

Giornalista in prova, antropologa di spirito, amante dei social media.

Scrivi un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.